Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Home / musica  / Opera Trasimeno

Tra le dolci colline umbre, il lago Trasimeno occupa un’alcova naturale, a cui le stagioni, susseguendosi, donano colori e profumi di volta in volta diversi.

Ora immaginatevi questo stesso scenario negli splendidi anni a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento: le grandi ville piene di gente in vena di far festa, il lusso, il divertimento, ma anche il fervore culturale e la raffinatezza, elementi tipici di un’epoca.

Il progetto di riscoperta 

coro lirico umbria lago trasimeno

Ricreare l’atmosfera che si respirava sul Trasimeno in quelle sere di fin de siècle è ciò che il Coro Lirico dell’Umbria sta facendo con il progetto Opera Trasimeno. In questa serie di spettacoli –di cui l’evento zero è sempre un concerto solidale in strutture per anziani o per persone con disabilità – oltre a ricreare la magia della Belle Époque, stagione storica straordinaria che per prima si è fatta promotrice del lago considerandolo come un luogo di vacanze alla moda, il Coro ha cercato di cadenzare gli eventi e di strutturarli tenendo in considerazione il ciclo stagionale che così tanto influisce sulla bellezza e sulla caratterizzazione del lago Trasimeno.

Ciò che è stato

eventi musica lago trasimeno umbria

Foto via

L’evento numero uno si è infatti tenuto al Castello di San Savino nell’ambito della manifestazione musicale Note di Stelle. In questi tre giorni di luglio, il Coro Lirico dell’Umbria ha deliziato gli astanti con un concerto di gala ricco di arie e cori di Verdi, Puccini, Bellini e Donizetti.

 

Il secondo appuntamento, quello di settembre, è stato invece preparatorio del Festival delle Corrispondenze, la manifestazione che nasce per celebrare dall’abitudine di Vittoria Aganoor Pompilj di scrivere lettere nella sua dimora di Monte del Lago. Proprio nel giardino della splendida villa, il Coro ha messo in scena un’opera open air, la Suor Angelica del Maestro Giacomo Puccini, che a sua volta era stato ospite di un’altra suggestiva dimora di Monte del Lago, Villa Schnabl.

Una dichiarazione di intenti

eventi musica lago trasimeno umbria

Foto via

Questo filo, che unisce l’estetica di un’epoca ai luoghi che ancora permangono a ricordarcela, è stato dipanato per offrire uno spettacolo di qualità e per riscoprire – per riappropriarsene – una tradizione squisitamente italiana. Quella della lirica è infatti un’eredità che gli altri Paesi ci invidiano: per questo Opera Trasimeno è anche un modo per attirare visitatori d’oltre confine, che potrebbero altresì coniugare il soggiorno con un tipo di intrattenimento d’alta qualità, stilema della cultura italiana.

Oltre a questo, portare questo tipo di cultura musicale alle persone anziane o con delle difficoltà fa parte di un programma più ampio di inclusione, che nei piani finirebbe per coinvolgere anche gli altri comuni del Trasimeno.

Intanto l’arte è stata portata fuori dall’Umbria, insieme all’Orchestra Lirico-Sinfonica di Roma. Ad agosto 2016 sono infatti stati due i concerti nelle Marche: uno a Villa Burchiella di Porto Sant’Elpidio e l’altro alla Villa Nappi di Polverigi. Ad essere musicato, in entrambe le occasioni, è stato L’Elis d’Amore di Donizetti, sotto la magistrale direzione di Alessandro Nisio e di Gianfranco Zampetti.

Il futuro
eventi musica lago trasimeno umbria

Foto via

Con questi presupposti, è quasi fisiologico aspettarsi delle grandi performance per i concerti a venire.

L’appuntamento da non perdere è senza dubbio quello di Natale al teatro Mengoni di Magione, che sarà poi replicato al teatro dell’Accademia di Tuoro.

Un’altra data da segnare sul calendario è quella di Carnevale 2017, in cui verrà data voce al Rigoletto di Giuseppe Verdi.