Home / ambiente/territorio  / In canoa sul Pusiano

In canoa sul Pusiano

Primo raduno nazionale delle imbarcazioni sia d’epoca che autocostruite

«Antico e moderno si uniscono sulle acque del lago brianzolo»

Il lago Pusiano, che ha dato i natali a Giuseppe Parini, darà i natali anche al Primo Raduno Nazionale Canoe d’Epoca e al Primo Raduno Nazionale Canoe Autocostruite. Il bacino brianzolo – si trova tra le province di Como e Lecco – il 12 e 13 maggio ospiterà queste imbarcazioni, pronte a scivolare sulle sue acque e a mettersi in mostra in tutta la loro bellezza.

 

Lago Pusiano, foto via Facebook

 

L’iniziativa è promossa da Andrea Alessandrini e Fabio Calvino, responsabile Uisp Acquaviva e presidente del Tourincanoa club. Alessandrini, oggi ottantenne, ha dedicato la propria vita a questo sport, vincendo sette volte il campionato del mondo come costruttore di canoe da competizioni e molti titoli italiani, e scrivendo anche un volume intitolato Il libro della canoa. «Ho iniziato nel 1958, costruendo da solo la mia prima canoa. Lo spirito di questo raduno è il recupero del passato in chiave moderna, ma anche creare un registro per gli autocostruttori», facendo riferimento all’idea di unire il raduno d’epoca a un tour con queste imbarcazioni nelle acque balneabili del lago di Pusiano.
La manifestazione è aperta a tutti i tipi di canoe costruite con vari materiali e a canoe autocostruite adoperate per viaggi, raid e spedizioni, speciali, storiche, adattate a diversamente abili, a materiale canoistico storico vario e a esposizione di foto storiche di argomento canoistico.

La gara

La partenza avverrà sabato 12 maggio (ore 11.30) dal lido di Casletto di Rogeno. Seguendo il perimetro del lago in senso orario, si dovrà realizzare un percorso di circa 10 chilometri che sarà contrassegnato da cinque boe con bandiera e il passaggio dei canoisti avverrà tra la riva e le boe. Un natante a motore indicherà la strada e altri mezzi di servizio chiuderanno il gruppo. L’arrivo è posto in mezzo a due boe con bandiera posizionate vicino alla riva del lido.
Verrà poi istituito il primo registro nazionale con foto, scheda tecnica, nome e recapito del proprietario della canoa. Si potrà quindi fare il giro turistico del lago in canoa, aperto a tutti i tipi di canoa: C5 mista maschile femminile, C2/3 maschile, kayak biposto maschile, kayak biposto femminile, kayak da mare maschile, kayak da mare femminile, kayak monoposto maschile, kayak monoposto femminile, K1 olimpico maschile, K1 olimpico femminile, K2 olimpico maschile, K2 olimpico femminile e canoe polinesiane.

 


 

 

Informazioni: Turincanoa

Uisp Acquaviva

Laureata in Scienze della Comunicazione e giornalista pubblicista dal 2008. Ha lavorato come collaboratrice e redattrice in quotidiani e settimanali. Ora collabora con un giornale online e con un free press. È appassionata di cinema e sport.